Menu

CANNUBI

BAROLO


Barolo - Cannubi. Borgogno Serio, Boffa Federica, Bolla Emanuela

Possedere tre ettari nei tre versanti principali del cuore di Cannubi, è una fonte inestimabile e unica.


Cannubi è probabilmente uno dei cru più complessi e affascinanti dell’area del Barolo. Per la sua strategica posizione geografica, questa collina raccoglie in armonia i terreni profondi e compatti del versante Elveziano dell’area del Barolo (Arenarie di Diano D’alba ed argilla con contenuto calcareo) rappresentati dai comuni di Monforte d’Alba, Castiglione Falletto, Serralunga d’Alba e quelli più delicati e morbidi della componente Tortoniana, (Marne di Sant’Agata Fossile) individuati nei paesi di La Morra e Verduno.

L’unicità di questo vigneto è racchiusa nel connubio unico dei due versanti principali dell’area del Barolo (Elveziano e Tortoniano) costituito prevalentemente da Sabbia fine e calcare che abbinato alle condizioni microclimatiche e all’esposizione conferiscono al vino pienezza, eleganza, finezza e longevità.

CANNUBI: TRA STORIA E FAMIGLIA BORGOGNO


Cannubi è forse uno dei vigneti più storici del nostro territorio. Il nome Cannubi veniva già citato in diversi documenti a partire dal 1700. La più antica bottiglia ritrovata in Langa, riporta sull’etichetta la scritta Cannubi 1752.

Queste testimonianze, dimostrano la storicità del vigneto Cannubi, già conosciuto come uno tra i vigneti più prestigiosi della zona. I produttori e contadini del tempo identificavano il toponimo Cannubi come un piccolo lembo di terra, da cui si producevano uve ricercate e di qualità, che venivano poi indicate in etichetta come Cannubi o Cannubio o Canubio.

La nostra famiglia risiede da più di un secolo in Cannubi. L’atto più antico, in nostro possesso, risale al Cavalier Francesco Borgogno. In tale documento si parla della “ Regione Cannubio” e ancora in atti più recenti della “ località Ferrero in Cannubio e/o in Cannubi.
 
 

VIGNA GOURAT


Serio Borgogno era solito dire: “questa è la mia vigna, Vigna Del Gourat." Un tempo vigna Cane, dal nome del precedente proprietario, poi vigna Grossa, perché quella più estesa. Gourat, era il soprannome di famiglia, ereditato dalla nonna detta la “Gouretta” per il suo carisma e la sua forza. Il Gourat , in piemontese, è quel legno elastico (salice) utilizzato in passato per la legatura della vite. Lungo questa vigna un tempo vi era un fila di salici.
Il vigneto che normalmente regala profumazioni intense, maturazioni precoci e pienezza al vino.

Comune: Barolo
Menzione geografica: Cannubi
Esposizione: Sud-Ovest
Altezza sul livello del mare: 280 m
Sistema di allevamento: Guyot tradizionale
Età impianto: 1982
Particelle: 52-270
Composizione terreno: Sabbia – Limo – Argilla

VIGNA BATTISTA


Dedicata a Battista Borgogno, che amava passare le sue giornate in questo vigneto. Il contatto con la natura era per lui una terapia, il luogo dove si sentiva realmente a casa.
Ecco perché, questa vigna prende il suo nome.
Il vigneto che possiede maggior armonia ed equilibrio.
Conferisce al vini eleganza finezza e complessità.

Comune: Barolo
Menzione geografica: Cannubi
Esposizione: Sud
Altezza sul livello del mare: 280 m
Sistema di allevamento: Guyot tradizionale
Età impianto: 1992
Particelle: 32-229
Composizione terreno: Sabbia – Limo – Argilla
 
 

VIGNA NUOVA


Sia Battista che Serio amavano chiamarla così, in onore delle nuove generazioni con l’auspicio che quest’ultime mettessero lo stesso amore e la stessa determinazione nel preservare i loro vigneti.
Il vigneto che normalmente regala freschezza, struttura e acidità.

Comune: Barolo
Menzione geografica: Cannubi
Esposizione: Sud-Est
Altezza sul livello del mare: 280 m
Sistema di allevamento: Guyot tradizionale
Età impianto: 1998
Particelle: 15-22-33
Composizione terreno: Sabbia – Limo – Argilla



DA QUESTO VIGNETO PRODUCIAMO


IL BAROLO CANNUBI

Il nostro Barolo Cannubi è ricavato dai nostri 3 vigneti dislocati sulla sommità di Cannubi, che vengono vinificati quando opportuno in modo separato, in tini di legno. Ogni anno raccogliamo manualmente i singoli vigneti, e se possibile, preferiamo mantenere separate le uve, fino alla fine della fermentazione alcolica.

Prima di stoccare i vini nelle grandi botti di rovere per l’invecchiamento, in base all’andamento climatico dell’annata e alla qualità delle uve dei singoli vigneti, scegliamo se mantenere le tre vigne separate, assemblarle assieme o solo in parte In alcune annate meritevoli , lasciamo una delle vigne in purezza per produrre la nostra Riserva Cannubi. Così, ogni annata ci regala sfumature uniche e inripetibili.

Barolo Cannubi, pur essendo un vino longevo è allo stesso tempo di pronta beva per la piacevolezza che regala anche durante i primi anni di bottiglia. Le caratteristiche che più lo contraddistinguono sono l’eleganza e la finezza.

L’irruenza o la ridondanza della struttura non fanno parte del Barolo Cannubi, prevale invece l’armonia che si completa con un tannino austero e allo stesso tempo elegante e morbido. Piacevolmente complesso per le sue diverse sfumature di sapori e profumi.
BAROLO CANNUBI - SERIO BOGOGNO

Azienda Agricola Borgogno Serio
Boffa Federica e Bolla Emanuela s.s.

Loc. Cannubi, Via Crosia 12, 12060 Barolo (Cn)
P.Iva E C.F. 03084190044
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


×
×

IT ENG